• Alta Formazione
    Aspetti gestionali e tecnologici
    delle produzioni alimentari
    2018 - III Edizione - Durata 900 ore - Stage in azienda - MIL07

Obiettivi

logo_produzioni

Il Master in Aspetti gestionali e tecnologici delle produzioni alimentari è rivolto a tutti coloro che, liberi professionisti o dipendenti di un'azienda agroalimentare, sono impegnati in ruoli che richiedono competenze tecnico-gestionali, specifiche del dominio di competenza.

In particolare, il corso, è stato articolato, oltre che in funzione delle istanze ricorrenti degli operatori del settore, relative ai fabbisogni professionali più diffusi, anche alla luce della "Strategia regionale per l'innovazione e la specializzazione intelligente 2014-2020", afferente al PO FESR Basilicata 2014/2020, che fornisce un quadro di riferimento globale e locale assolutamente imprescindibile per delineare il quadro di conoscenze e competenze di un professionista specifico per il comparto agroalimentare.

Le premesse sulle quali verte la progettazione del master considerano:

  • la necessità, su scala mondiale, di concentrarsi, almeno per il prossimo ventennio, sulla produzione di alimenti sicuri e in quantità sufficiente (food security and safety) e, al tempo stesso, adottare processi produttivi e di trasformazione rispettosi dell'ambiente;
  • il rapido sviluppo demografico, caratterizzato da uno spostamento della popolazione verso la terza età, che determina un sempre più rilevante peso dell'economia della salute, ha reso strategico lo studio e la ricerca di alimenti in grado di promuovere e mantenere la popolazione in salute;
  • la necessità di azioni innovative concertate e sviluppate da attori della filiera agroalimentare (agricoltori/trasformatori/distributori), addetti alla consulenza e all'assistenza tecnica, imprese ed esponenti correlati;
  • la necessità di disporre di processi adeguati a sostenere la diffusione di prodotti e servizi innovativi per la catena integrata di approvvigionamento, con particolare riguardo all'innovazione gestionale e interventi nella qualità e sicurezza degli alimenti e stili di vita sani;
  • la possibilità di crescita del comparto lucano del food & beverage, per la sempre maggiore domanda di prodotti trasformati e per la richiesta di maggiori servizi incorporati nei beni alimentari, testimoniato anche dal fatto che le esportazioni dell'industria alimentare della Basilicata nel 2012 hanno superato i 22 mln di € (oltre il 60%del totale delle esportazioni) e che tale trend, per essere opportunamente sostenuto, necessiti di figure professionali altrettanto adeguate.

Alla luce delle premesse che compongono il quadro di riferimento del comparto, si è ritenuto opportuno offrire un percorso formativo in grado di integrare le Traiettorie n. 3 "Nutrizione e salute", n. 4 "Chimica verde" e n. 5 "Innovazione tecnologica" relative al l'area della Bioeconomia e riportate nella già citata "Strategia regionale per l'innovazione e la specializzazione intelligente 2014-2020", afferente al PO FESR Basilicata 2014/2020, per disporre di figure professionali altamente specializzate e in grado di operare sia in ambiti più squisitamente tecnologici sia in ruoli di organizzazione e gestione.

In particolare, obiettivo del master è la formazione di professionalità che possano trovare collocazione nelle diverse filiere agroalimentari, capaci di rivestire ruoli operativi e/o gestionali, in cui le conoscenze e le competenze di base possano integrarsi con ulteriori ed avanzati temi delle tecnologie e dell'organizzazione dei processi agroalimentari, quali, ad esempio:

  • la trattazione delle interrelazioni esistenti tra nutrizione e salute umana ed il loro ruolo nella prevenzione di patologie;
  • l'orientamento alla nutraceutica e ai criteri per incrementare la biodisponibilità di nutraceutici, di nuovi alimenti funzionali, nonché all'utilizzo di imballaggi alimentari bioattivi ma anche di metodiche di conservazione e allungamento della shelf-life dei prodotti trasformati;
  • la promozione della food safety, con l'illustrazione di metodologie diagnostiche e di controllo innovative, finalizzate alla definizione di qualità, dei rintracciabilità dell'origine e di sicurezza di prodotti di origine vegetale;
  • lo studio dei criteri operativi dell'analisi sensoriale sugli alimenti, per classificarne il grado di accettabilità da parte del consumatore e favorire un migliore e più redditizio posizionamento sul mercato;
  • l'illustrazione di sistemi innovativi per la prevenzione dei rischi e per la diagnosi rapida di contaminanti chimici e biologici degli alimenti e delle relative filiere;
  • i processi per l'utilizzo e la valorizzazione degli scarti e dei sottoprodotti originati dall'attività agroalimentari, mediante l'applicazione di processi chimici e biochimici;
  • i metodi per aumentare la competitività sul mercato globale e, quindi, per un verso, la certificazione dei prodotti agricoli di alta qualità, valorizzando marchi territoriali a supporto dei sistemi produttivi e della qualità nutrizionale dei prodotti; per l'altro il miglioramento dei controlli a valle della filiera, durante la fase di lavorazione dei prodotti agroalimentari; la creazione di un collegamento trasversale tra i diversi settori agro-alimentari, la realizzazione di itinerari enogastronomici e il settore dell'agricoltura sociale, le attività e le tecnologie a sostegno dell'informazione e della comunicazione.

Le lezioni verteranno sulla legislazione specifica del settore, i rapporti con la pubblica amministrazione, con i fornitori ed i clienti, l'organizzazione e supervisione delle aree di lavoro, la progettazione alimentare e i controlli, le tecniche di trasformazione e trattamento degli alimenti, gli aspetti generali di contabilità industriale.

Requisiti minimi di accesso

Il Master è riservato a candidati in possesso di Laurea triennale e/o specialistica e/o vecchio ordinamento nel settore agroalimentare. E' facoltà della commissione di selezione ammettere laureati o diplomati universitari di altre provenienze, purché compatibili con il percorso didattico e/o dotati di curriculum vitae coerente con lo stesso. 

Metodologie didattiche

Le metodologie didattiche sono state progettate per favorire una partecipazione attiva e il contributo personale di ciascun partecipante: le lezioni d’aula tradizionali vengono integrate con lo studio di progetti e realizzazioni, simulazioni, esercitazioni guidate, seminari, testimonianze di progettisti o consulenti esperti del settore, lavori di gruppo e lo studio individuale. Durante il master, agli allievi viene offerta l'opportunità di entrare in stretto contatto con il mondo aziendale, mediante lo svolgimento di progetti, analisi e visite sul campo.

Valutazione dell'apprendimento

Le modalità di valutazione sono coerenti con i contenuti e i metodi didattici sviluppati nel programma, per verificare non solo l’acquisizione delle conoscenze specifiche, delle capacità di analisi e di sintesi, ma anche l’attivazione di comportamenti orientati al lavoro di gruppo, al raggiungimento degli obiettivi e al rispetto delle scadenze. L’apprendimento di ciascun insegnamento (modulo didattico) è valutato mediante prove individuali scritte o esercitazioni di gruppo. A tale scopo, è previsto l’impiego di metodologie di rilevazione, che consentono di identificare lo sviluppo delle competenze di ciascun partecipante, lasciando spazio per interventi di supporto mirati da parte dello staff e dei docenti.

Certificazioni

Al termine del Master verranno rilasciati  l'Attestato di Frequenza/Partecipazione di Master che attesta la specializzazione che attesta la specializzazione in Aspetti gestionali  e tecnologici delle produzioni alimentari, la certificazione Eipass 7 Moduli User, titolo che attesta le competenze intermedie nell’utilizzo degli strumenti dell’ICT dei partecipanti, valido per il riconoscimento di punteggio nell’ambito scolastico, universitario e concorsuale.

Docenti

Le lezioni saranno tenute da docenti, professionisti ed esperti nel settore con esperienza pluriennale negli argomenti e nelle tecniche oggetto del corso. Il Master è diretto da Studiodomino srl .

Stage

Lo stage sarà svolto presso enti pubblici o privati, partner di Studiodomino, impegnati in settori inerenti agli obiettivi del Master.

Durata

Il percorso formativo ha una durata totale di 900 ore di formazione così suddivise:

attività didattica in aula: 280 ore

e-learning: 100 ore

studio individuale:  100 ore

stage e azioni sul campo: 400 ore

Esami e test: 20 ore

Il Master inizierà ad Maggio 2018 e si concluderà entro Dicembre 2018.

Costi di partecipazione, voucher e borse di studio

Il master ha un costo complessivo di 10.000,00 euro. Per l’accesso al Master di I livello non universitario è possibile usufruire di voucher formativi o altri finanziamenti se disponibili al momento dell’iscrizione definitiva o successivamente. 

Manifestazione di interesse

Scadenza iscrizioni entro il  25 Maggio 2018

Se sei interessato a partecipare a questo corso di Alta Formazione, registrati sul modulo presente a questo link


Altri Master I livello a Potenza